ALFONSO GATTO

0
13
Nacque a Salerno il 17 luglio del 1909. La sua infanzia e la sua adolescenza furono piuttosto travagliate. Fratello del pittore Alessandro Gatto, compì i primi studi al liceo classico Torquato Tasso della sua città natale, mostrandosi portato per le materie letterarie, in particolare l'italiano, e poco incline alla matematica. Al liceo scoprì la propria passione per la poesia e la letteratura. (Wikipedia)

ALFONSO GATTO

recensione apparsa sul quattordicinale Benevento diretto da Achille Biele

Alfonso Gatto nasce a Salerno il 17 luglio 1909, da famiglia di tradizione marinaresca. Dopo aver frequentato il Liceo, si iscrive all’Università di Napoli, abbandonando presto la Facoltà di Giurisprudenza, e preferendo quella di Lettere.

Ebbe una vita avventurosa e un’infanzia burrascosa. A Firenze, con Pratolini, diresse il periodico d’avanguardia “Campo di Marte”, impegnato sul fronte sociale e dell’educazione del pubblico verso la poesia e l’arte.

Collaborò con “Circoli”, “Letteratura”, “Primato”, “L’Italia letteraria”, “La Ruota”.

Le fasi della poetica di Alfonso Gatto attraversano reminiscenze pascoliane all’inizio della sua carriera e rivelano chiari riferimenti alla poesia ermetica, per evolvere, negli anni, verso una poesia di impegno civile, attenta alla visione del reale.

Gatto visse infine in molte città, fra cui Venezia, Roma, Milano, Torino, per poi trovare la morte in un incidente stradale l’8 marzo 1976.

©, 2004

 

questa pagina contiene alcuni collegamenti esterni il cui contenuto ideabiografica ha verificato solo al momento del loro inserimento; ideabiografica non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito.

Please follow and like us:
0

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here