IL CALENDARIO DEL POPOLO

0
calendario del popolo
Il Calendario del Popolo è una rivista trimestrale di cultura, oggi edita da Sandro Teti Editore. È una delle più longeve riviste culturali italiane e nel 2015 ha festeggiato i 70 anni di pubblicazioni ininterrotte. Il Calendario del Popolo nacque a Roma per iniziativa del PCI il 27 marzo 1945, un mese prima dell'insurrezione del Nord, quando cioè l'Italia, negli ultimi giorni della Seconda guerra mondiale, era ancora divisa in due tronconi. Dal 1964 la sua pubblicazione venne poi continuata dalla Casa editrice Teti di Milano. (Wikipedia)

“IL CALENDARIO DEL POPOLO”

LA STORIA DI UNA RIVISTA MILITANTE:

Il Calendario del Popolo fu fondato nel marzo del 1945 da Giulio Trevisani, con l’obiettivo di portare un contributo a livello popolare al grande moto di rinnovamento della cultura nazionale nato dalla Resistenza.

Grazie all’attiva collaborazione dei più prestigiosi esponenti della cultura antifascista, convinti che la diffusione dei valori culturali non è meno importante della ricerca, Il Calendario divenne una vera e propria università popolare che ha contribuito alla formazione di decine di migliaia di quadri politici, sindacali e culturali.

Per sviluppare questo patrimonio e per meglio rispondere alla domanda di cultura dei propri lettori, Il Calendario, sotto la direzione di Carlo Salinari e dell’attuale direttore, Franco Della Peruta, si è venuto via via rinnovando.

Gli avvenimenti che in questi ultimi anni hanno profonda­mente modificato il volto del mondo, hanno dato nuova forza all’espansione di ideologie conservatrici e oscurantiste, al servizio della restaurazione capitalistica.

In questa situazione che minaccia la stessa legittimità storica del movimento operaio, si è imposta la necessità di un nuovo e profondo rinnovamento del Calendario per farne una ri­vista che, pur rimanendo accessibile a tutti, aiuti a demisti­ficare l’azione di distorsione svolta dalla cultura dominante, sia ripercorrendo criticamente e nella loro reale dimensione fatti, avvenimenti, personaggi e momenti storici del passato che condizionano il nostro presente, sia offrendo nuove chiavi di lettura per risalire alle radici dei problemi politici, economici, sociali e culturali che fondano la trama della società italiana e del mondo attuale.

Per affrontare i nuovi compiti che la realtà politica e sociale pone, il Calendario diventerà essenzialmente una rivista «monografica», monotematica: ogni fascicolo sarà cioè dedicato all’esame e all’approfondimento di un argomento specifico e costituirà un vero e proprio libro illustrato, di circa cento cartelle, appositamente scritto da specialisti.

(Per Informazioni: Redazione del CALENDARIO DEL POPOLO, via SIMONE D’ORSENIGO, 4 – 20135 MILANO Sito Web: www.teti.it)

©, 2003

questa pagina contiene alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito.

Please follow and like us:
error0

Leggi o lascia un commento (i commenti potrebbero contenere alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito)

Commenta
Inserisci il tuo nome