JAMIE OLIVER VIAGGIO IN ITALIA tra gastronomia e paesaggi

0
JAMIE OLIVER IL MIO VIAGGIO IN ITALIA saggio gastronomico illustrato
Jamie Oliver (Clavering, 27 maggio 1975) è un cuoco, conduttore televisivo, scrittore e imprenditore britannico. Jamie Oliver ha inizialmente lavorato nel ristorante di Antonio Carluccio dove ha imparato ad apprezzare la cucina italiana. Nel 1999 è stato notato dalla BBC che gli ha affidato un programma risultato di grande successo The Naked Chef a cui è seguito un libro di cucina, bestseller nel Regno Unito. Lo stesso anno ha cucinato per l'allora primo ministro inglese Tony Blair al 10 di Downing Street. Nel 2005 è andato in onda "Jamie's Great Italian Escape" un programma in sei puntate sulla cucina italiana trasmesso nel 2011 anche in Italia dal canale Cielo e poi dal canale La EFFE. Jamie va per istituti scolastici e fa in modo che nelle mense inglesi e americane si eliminino i cibi non sani ("junk food = junk kids"). È proprietario di una catena di 28 ristoranti, di cui uno a Dubai e uno a Sydney, chiamata Jamie's Italian. È sposato con la modella Julia Norton ("Jools") da cui ha avuto cinque figli. (Wikipedia)

JAMIE OLIVER VIAGGIO IN ITALIA tra gastronomia e paesaggi

Una sorta di Viaggio in Italia classico, di Grand Tour rivisitato in chiave moderna, che Jamie Oliver ci ripropone con il suo stile giovanile e spigliato, tipicamente british. Quello che Jamie Oliver cerca di esprimere è – a mio avviso – un trasporto per la Nostra terra italiana, e la Nostra gente, che tracima, talvolta, in una visione oleografica da “spaghetti e mandolino” che, tuttavia, intenerisce e si fa perdonare per la sincerità dell’intento, per il vero amore che Jamie Oliver tributa all’Italia e alla cucina italiana, un amore ben documentato lungo un cammino geografico che si snoda attraverso una serie di ricette regionali, che il cuoco più “cool del momento” ci propone, con il merito di farci scoprire – a volte Noi stessi italiani non sappiamo cosa abbiamo a casa Nostra! – il gusto della buona cucina regionale.

Lungo lo Stivale, Jamie Oliver va alla scoperta di genti e sapori, animato dall’entusiasmo per una terra che egli considera dimora di buoni sentimenti, fra cui l’amore per la famiglia e le tradizioni religiose che, a dire di Jamie Oliver, sono la vera ragione del Nostro italianissimo culto del cibo. Vista l’impopolarità politica ed economica che, ultimamente, la Nostra Nazione sta raccogliendo all’estero, dobbiamo ringraziare Jamie Oliver per averCi voluto dedicare una storia così carica di amore e simpatia per Noi Italiani. JAMIE OLIVER VIAGGIO IN ITALIA tra gastronomia e paesaggi

 ©, 2008

Stendhal – “Diario del viaggio in Brianza – agosto 1818”

 

questa pagina contiene alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito.

Please follow and like us:

Leggi o lascia un commento (i commenti potrebbero contenere alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito)

Commenta
Inserisci il tuo nome