Oggigiorno tra mix di sostanze stupefacenti e nuovi composti sintetici le indagini sulle dipendenze sono sempre più complicate e si vincono in laboratorio più che sul campo

0

Oggigiorno tra mix di sostanze stupefacenti e nuovi composti sintetici le indagini sulle dipendenze sono sempre più complicate e si vincono in laboratorio più che sul campo

 

Non fa ridere e neppure sorridere la vicenda del sequestro da parte della polizia francese di un milione di euro di stupefacenti, MDM ed ecstasy, poi rivelatisi triturato di caramelle alla fragola. Almeno, non è divertente per un titolare di agenzia investigativa che assiste da quarant’anni poveri disperati mentre cercano di salvare propri familiari da dipendenze letali. Scherzare come hanno fatto i mattacchioni della polvere di fragole, risulterà sollazzevole a chi non ha dovuto rintracciare ragazzi tossicomani completamente rovinati dalla loro dipendenza o ritrovati addirittura cadaveri. Oggigiorno tra mix di sostanze stupefacenti e nuovi composti sintetici le indagini sulle dipendenze sono sempre più complicate e si vincono in laboratorio più che sul campo.

 

Quand’ero un giovane collaboratore di agenzia investigativa, il mio titolare m’incaricava spesso di sorvegliare qualcuno per verificare se facesse uso di stupefacenti. Pedinavo il soggetto, facendo molta attenzione a tutto ciò che gettava via per poterlo repertare e farlo analizzare, così da stabilire se fosse eroinomane, cocainomane, ecc. Oggigiorno, quando incarico i detective della mia agenzia investigativa Octopus di fare la stessa cosa, tra mix di sostanze e nuovi composti sintetici è sempre più difficile capire con quale dipendenza abbiamo a che fare.

 

La situazione è ancora più tragica per chi deve arginare il fenomeno, perseguendo traffici e spaccio. Già molti anni fa un ex-detective della mia agenzia investigativa Octopus, che successivamente ha fatto carriera in una sezione antidroga della polizia, mi raccontava che, con l’avvento delle droghe sintetiche, spesso sequestrava sostanze stupefacenti non illegali, perché non ancora tabellate e quindi non ancora dichiarate fuori legge.

 

Occuparsi di antidroga è un po’ come scopare il mare. E prendersi gioco di chi tenta faticosamente tra mille frustrazioni di contrastare il turpe fenomeno è un po’ come gridare all’incendio solo per vedere i Pompieri accorrere a sirene spiegate.

 

 

©, 2021

questa pagina contiene alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito.

Please follow and like us:
error0

Leggi o lascia un commento (i commenti potrebbero contenere alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito)

Commenta
Inserisci il tuo nome