Coronavirus, il vignettista cinese: “Wuhan nel caos, c’è chi si sta suicidando”

0

Coronavirus, il vignettista cinese: “Wuhan nel caos, c’è chi si sta suicidando”

8 febbraio 2020

La situazione a Wuhan sarebbe ormai fuori controllo, tanto che alcune persone si starebbero addirittura suicidando a causa del coronavirus. 

E’ quanto riferito da un vignettista satirico, Badiucao, emigrato in Australia da circa un decennio. Il disegnatore ha raccontato che un uomo si è suicidato perchè non è stato ammesso in ospedale per mancanza di posti.

Stando a quanto riferito da Badiucao, l’uomo aveva troppa paura di tornare a casa e contagiare moglie e figli. Il disegnatore ha poi parlato della situazione a Wuhan, con la popolazione che non sa cosa fare per via del virus.

“C’è carenza di medicinali, mascherine e guanti”

“Chi vive nelle città in quarantena, vive nella paura. Non sa cosa sta succedendo né se si sente al sicuro – racconta il vignettista alla “Stampa” – C’ è carenza di tutto, soprattutto di medicinali, mascherine e guanti protettivi. Anche le verdure scarseggiano. Non è solo il virus che spaventa, è come se tutto potesse scomparire da un momento all’ altro senza preavviso”.

“La gente è nel panico e nei singoli si attiva un istinto barbaro che li porta a denunciare anche il proprio vicino di casa – racconta Badiucao – È come durante la Rivoluzione culturale: siccome non so chi è il mio nemico, è meglio se colpisco per primo”.

 

vai alla fonte

 

questa pagina contiene alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito.

Please follow and like us:
error0

Leggi o lascia un commento (i commenti potrebbero contenere alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito)

Commenta
Inserisci il tuo nome