40 anni di rai 3

0

ANNIVERSARIO TV – Puntata speciale domenica 15 dicembre di RegionEuropa, il settimanale europeo della Tgr,in onda su Rai 3 dalle 11,30 a mezzogiorno ed in diretta streaming sul web cliccando Rai Play, dedicata ai 40 anni dell’informazione regionale del servizio pubblico,nata sulla terza rete Rai il 15 dicembre del 1979. Ne parlano Alessandro Casarin, Antonio Silvestri e Dario Carella.

14.12.2019 – Puntata speciale domenica 15 dicembre di RegionEuropa,il settimanale europeo della Tgr,in onda su Rai 3 dalle 11,30 a mezzogiorno ed in diretta streaming sul web cliccando Rai Play, dedicata ai 40 anni dell’informazione regionale del servizio pubblico,nata sulla terza rete Rai il 15 dicembre del 1979.

 

Il Direttore della Tgr Alessandro Casarin ripercorre il cammino editorial della più grande testata giornalistica d’Europa anche attraverso le parole di Biagio Agnes,storico Direttore Generale della Rai dell’epoca,che fortissimamente volle creare l’informzione di prossimità,vicina al territorio ed ai problemi dei suoi abitanti,con giornali radio,telegiornali,rubriche settimanali anche nelle lingue delle minoranze tedesca,francese,slovena e ladina.

 

Un successo editoriale che dura tutt’ora: la Tgr ,infatti, è oggi la testata giornalistica radiotelevisiva più vista in Italia ed  in Europa,con ascolti crescenti in particolare la mattina con gli appuntamenti di Buongiorno Italia e Buongiorno Regione,senza dimenticare il mondo social nel web,dove la Tgr registra una presenza di utenti unici sempre più alta e costante.

 

RegionEuropa propone quindi una storia glocal,quella di un gruppo di ragazzi dell’Università di Bergamo,creatori di una app My TravelCare,che consente a chi è in viaggio o si trova in un paese europeo o extra europeo di dialogar con farmacisti e medici al bisogno di medicinali o di cure nella lingua locale del luogo,attraverso l’immissione nella app dei medicinali contenuti nella farmacopea dell’Oms. E sempre glocal è il racconto del progetto italo francese sulla difesa dell’olio di qualità fatto da Unaprol.

 

Antonio Silvestri racconta come le imprese europee accolgono con favore il Piano sul green new deal e ribadiscono di voler puntare su uno sviluppo sostenibile e sull’economia circolare. Lo sottolineano a Regioneuropa il Presidente delle Camere di Commercio europee, l’austriaco Christoph Leitl  e il vicepresidente vicario di Unioncamere, Andrea Prete che evidenzia anche come in Italia già un  quarto delle imprese industriali e del terziario ha abbracciato la green economy per essere più competitive.

 

Da Bruxelles producono i servizi di Dario Carella sull’impegno delle regioni per conservare la dotazione finanziaria dei fondi strutturali e della coesione sociale: ospiti in studio Pierluigi Boda,portavoce del Comitato delle Regioni Europee,ed i presidenti di Toscana Enrico Rossi e del Piemonte Alberto Cirio.

 

In conclusione del settimanale europeo della testata Regionale “GAP YEAR”: prendersi un periodo sabbatico, di pochi mesi o un anno, in special modo al termine del ciclo scolastico o poco più avanti, può servire per mettersi alla prova viaggiando, frequentando corsi, facendo esperienze di lavoro o servizio. Lo afferma Andrea Portante D’Alessandro nel volume “Gap Year” che, intervistato da Antonio Silvestri, approfondisce questa tematica riguardante tanti giovani che possono ottenere risultati sia attraverso programmi europei come l’Erasmus, sia pianificando in proprio, in base ai diversi interessi; e la rubrica UE IMPRESE E TERRITORI, spazio in collaborazione con la Rete italiana di Enterprise Europe Network dei workshop in Puglia sulla riorganizzazione aziendale e degli incontri business to business nel settore dell’arredo.

vai alla fonte

 

questa pagina contiene alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito.

Please follow and like us:
error0

Leggi o lascia un commento (i commenti potrebbero contenere alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito)

Commenta
Inserisci il tuo nome