Il Necronomicon, libro maledetto

0

Il Necronomicon, libro maledetto

 

Il “Libro dei Morti”, o “Necronomicon”, è considerato un testo maledetto.

Il Necronomicon è uno pseudobiblion, cioè un libro mai scritto ma citato come se fosse vero in libri realmente esistenti. Il Necronomicon, infatti, è un espediente letterario creato dallo scrittore statunitense Howard Phillips Lovecraft per dare verosimiglianza ai propri racconti, che diventò gradualmente un gioco intellettuale quando anche altri scrittori cominciarono a citarlo nei loro racconti di genere horror o fantascientifico. Lo stesso Lovecraft fu quasi costretto, a un certo punto, a confessare che il Necronomicon era una sua invenzione quando si accorse che troppi suoi lettori lo avevano preso sul serio; ed anche oggi non mancano persone che credono alla reale esistenza del Necronomicon. (Wikipedia).

Probabilmente il vero Autore del Necronomicon è un poeta arabo, Abd al-Hazred, originario dello Yemen nato nel 700 dC.

L’Autore compì misteriosi pellegrinaggi immergendosi tra le rovine di Babilonia e nelle catacombe segrete di Memphis, trascorrendo dieci anni in completa solitudine nel deserto dell’Arabia meridionale, detto Raba El Khaliyeh, “Spazio vuoto” o “Deserto Cremisi”, considerato dimora di spiriti maligni, demoni e mostri.

Originariamente l’Opera si intitolava Al Azif, o “suono delle voci dei demoni”, e sta a significare il suono prodotto gli insetti notturni. Al-Hazred, il folle poeta di Sanaa, è vissuto nel periodo dei Califfi Ommaiadi, (ottavo secolo dopo Cristo), adorava entità pagane chiamate Yog Sototh e Cthulhu. Nell’Anno mille una traduzione segreta bizantina attribuì al testo maledetto il titolo greco Necronomicon.

H. P. Lovecraft

©, 2019

 

 

questa pagina contiene alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito.

Please follow and like us:
error0

Leggi o lascia un commento (i commenti potrebbero contenere alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito)

Commenta
Inserisci il tuo nome