FAKE NEWS Un libro svela l’inconsistenza mediatica

0
FAKE NEWS Un libro svela l’inconsistenza mediatica

FAKE NEWS Un libro svela l’inconsistenza mediatica

 

Il libro di Roberto Vivaldelli “Fake news” ha il pregio di trattare un argomento di grande attualità con garbata indignazione, che a tratti quasi non si coglie. Come se le “bugie” che ci hanno propinato sulla Primavera Araba, la questione libica, la guerra in Siria, il Russiagate e “altre bufale globalizzate” citando l’indice, si rivelassero da sole in tutta la loro inconsistenza. L’intento del libro è chiaramente espresso dallo stesso autore nell’introduzione: “fornire un piccolo contributo nel decostruire un messaggio mediatico che ha alterato la realtà e i suoi dati oggettivi.”

Questo, perché da diversi anni, più che l’informazione “super partes”, è la propaganda a fare da padrona,

propaganda fake news zio sam

attraverso una continua manipolazione mediatica. Qualcosa non torna: l’uccisione di Mu’ammar Gheddafi, il misterioso gasdotto iraniano-iracheno-siriano, l’intrusione di Guccifer 2.0 nei server del comitato democratico U.S.A., gli intrighi di George Soros, sono solo alcuni tra gli episodi che, secondo l’autore, dovrebbero farci riflettere e che, a suo avviso, chiamano in causa la compiacenza della stampa occidentale, con le grandi potenze mondiali.

FAKE NEWS Un libro svela l’inconsistenza mediatica

Edizioni La Vela

Anno di pubblicazione: 2017

Pagine: 143

Prefazione a cura di Matteo Carnieletto

©, 2018

L’intuito è la migliore forma di INTELLIGENZA

 

questa pagina contiene alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito.

Please follow and like us:

Leggi o lascia un commento (i commenti potrebbero contenere alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito)

Commenta
Inserisci il tuo nome