Daniela Durissni, Carlo Nicotra – I SENTIERI DEL CARSO TRIESTINO

0
carso

Il Carso è legato storicamente e letterariamente a Trieste e ai triestini in maniera solida, si pensi a “Il mio Carso” (1912), scritto da Scipio Slataper, si pensi alla lunga tradizione delle feste carsiche cui i triestini sono legati da amore per quell’elevazione che domina l’alto Adriatico alle spalle della loro città, e permette di godere del clima secco e rarefatto della montagna pur essendo a vista del mare. Ambiente alpino a pochi metri sopra il mare: il suo fascino è mite ed estremo al tempo stesso, con quella nota di ambiguità climatica che lo rende unico e irripetibile in altre zone del mondo.

Il Volume qui presentato raccoglie un ragguardevole numero di itinerari carsici, immersi nel silenzio e nella natura, facilmente raggiungibili e praticabili anche dai medi camminatori, cui si raccomanda il rispetto della natura, degli animali e delle infrastrutture messe loro a disposizione.

 

 carso ts

 

La presente edizione ricompare più aggiornata e ricca dopo 15 anni. Gli Autori specificano di aver fatto la scelta di modificare sostanzialmente la Guida rispetto alla prima edizione, in quanto sia la natura del Carso – ora in molti tratti più verdeggiante e meno aspra e rocciosa –  che la segnaletica messa a disposizione del CAI sono in gran parte mutate.

La Guida si rivolge anche e soprattutto agli escursionisti che, venendo da fuori, non posseggono la padronanza del territorio carsico, e quindi necessitino di indicazioni accurate anche riguardo ai punti di ristoro e eventuale pernottamento sul Carso.

E’ da segnalare sicuramente il Percorso N 1, che percorre tutto il Costone Carsico, da Medeazza a Muggia, contraltare del N 3 – l’alta Via del Carso, che invece percorre tutte le alture del Carso interno; sono qui rappresentati due aspetti più caratteristici del territorio alle spalle di Trieste, il Carso interno, vicino all’ambiente montano, e quello rivolto al mare, due polarità – mare e montagna, che qui si incontrano – in mezzo ai quali la città sembra essere sospesa.

Daniela Durissni, Carlo Nicotra

“I SENTIERI DEL CARSO TRIESTINO”

Lint editoriale, 2006

 

visita il portale di Trieste e della Venezia Giulia www.trieste.com

  ©, 2007

questa pagina contiene alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito.

Please follow and like us:
error0

Leggi o lascia un commento (i commenti potrebbero contenere alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito)

Commenta
Inserisci il tuo nome