Cynthia Ozick – Il messia di Stoccolma

0
Seconda di due figli, Cynthia Ozick nacque a New York. La famiglia si trasferì nel Bronx dove i suoi genitori, nati entrambi nell'Impero Russo, erano proprietari di una farmacia, nella quale da ragazza lei diede una mano nella consegna delle prescrizioni mediche. Cresciuta nella cultura ebraica, dovette affrontare il diffuso antisemitismo nel quartiere raccontando di essere presa a sassate e di venire chiamata assassina di Gesù passando vicino alle due Chiese del quartiere. Laureata alla New York University, conseguì un master in letteratura alla Ohio State University focalizzandosi sui romanzi di Henry James. Dell'ebraismo americano riflette e riporta i miti e le idee nella sua opera letteraria, legandosi alla tradizione del racconto orale ma con attenzione agli sviluppi più recenti della Narrativa contemporanea. Oltre a raccontare, è intervenuta spesso con saggi originali su argomenti letterari e politici, spesso coraggiosi e controcorrente, una parte dei quali è stata raccolta in sei volumi. (Wikipedia)

Cynthia Ozick – Il messia di Stoccolma

Un libro dai toni chiaroscurali. Una redazione dove le tavole del pavimento scricchiolano sotto i passi affrettati di un gruppo di giornalisti che cercano di fare andare avanti una testata che si è ritagliata una dignitosa fetta di pubblico.

Le ansie, le fobie, le solitudini di un oscuro giornalista, che scrive recensioni di libri oscuri, libri che nessuno conosce o mai leggerà, libri che hanno lo stesso destino di poca celebrità e visibilità di chi li recensisce. La sua rubrica è relegata in una nicchia poco frequentata dai lettori del giornale; su questo strano personaggio, al limite della psicopatologia, si addensano le luci e le ombre, i contrasti più drammatici e interessanti della vicenda. L’ambientazione nordica ben si addice a psicologizzare il paesaggio, in una chiave interiore e quasi lugubre, in un mondo che talora viene attraversato dalla luce, come da una lama tagliente, che rivela il nascosto.


©, 2011

Please follow and like us:
error0

Leggi o lascia un commento (i commenti potrebbero contenere alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito)

Commenta
Inserisci il tuo nome