IL NOTTURNO LUNARE DI ANDREA DI CESARE

0
andrea di cesare

IL NOTTURNO LUNARE DI ANDREA DI CESARE

Un profumo puoi odorarlo, e capire se ti piaccia o no. Un quadro lo guardi, e puoi dire se ti piaccia o no. Se osserviamo un quadro di Andrea Di Cesare, possiamo cogliere il suo profumo e, istintivamente, dire se ci piaccia o no. Il linguaggio espressivo dei quadri di Andrea Di Cesare, permette – grazie alla sua spontaneità quasi infantile – di riconoscere subito la nostra disposizione nei suoi riguardi, ovvero, se ci piaccia, o no, proprio come un profumo, che non ha bisogno di interpretazioni. Nel suo dipinto sono unite la sostanza, così preponderante – che possiamo toccare – ai contrasti di colore, come in un quadro cubista, o espressionista.

Questa pipa e bottiglia è un viaggio tra passato e futuro, una terra quasi lunare; non vi è nulla di consueto; tutto è lì perché doveva nascere lì. Senza disegno, senza preparazione di tela. E’ immediato, l’atto creativo, in ciò che osserviamo. Di Cesare non ci pensa molto, vede la tela con all’interno la forma, prima ancora di iniziare a dipingere.

La pastosità del colore, la pennellata larga, sono tanto naturali da riuscire a far dialogare fra di loro gli oggetti. La forma, quasi primordiale, quasi astratta, si presta a una interpretazione soggettiva. Possiamo vedere, in questa bottiglia, un tempio greco, una architettura di vetro, contemporanea.

Questa pipa e bottiglia è un quadro che ci fa immaginare, che ci fa oltrepassare il reale e entrare in quel ignoto dal fondo nero. La scelta dei colori, bianco e nero, rimanda a un positivo e a un negativo. Essi hanno scolpito gli oggetti lì presenti, vivi, davanti a noi.

©, 2011

gallery di Andrea Di Cesare (instagram)

Please follow and like us:
error0

Leggi o lascia un commento (i commenti potrebbero contenere alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito)

Commenta
Inserisci il tuo nome