Note sul ramo d’oro di Frazer di Ludwig Wittgenstein

0
80

“Note sul ramo d’oro di Frazer” di Ludwig Wittgenstein

Opera certamente singolare, per l’apparente non organicità del testo, costituito da frammenti e note probabilmente non destinate alla pubblicazione, racchiude il pensiero critico e destruens di Wittgenstein nei confronti dell’approccio logico di Frazer nel libro “Il ramo d’oro”, saggio antropologico che affronta le strutture della magia, il culto della natura e degli alberi, l’origine e la diffusione dei tabù, oltre a riscoprire numerosi personaggi classici ed approfondire riti sacrificali e tematiche legate al folklore.

Il libello di Frazer insiste di contro come un’antropologia del progresso e dell’evoluzione, oltre che come una prospettiva lucida di valutazione della magia/religione e della scienza, nella loro atavica contrapposizione. “Frazer è molto più selvaggio della maggioranza dei suoi selvaggi, perché questi non potranno essere così distanti dalla comprensione di un fatto spirituale quanto lo è un inglese del ventesimo secolo. Le sue spiegazioni delle usanze primitive sono molto più rozze del senso di quelle usanze stesse”.

Wittgenstein sottolinea deciso la netta contrapposizione tra magia e religione da una parte e scienza dall’altra. Le prime due si fondano su principi differenti rispetto a quelle implicite alla scienza. La magia non può infatti essere intesa come forma di sapere pre-scientifico perché in essa non c’è progresso, non ha una “direzione di sviluppo che le sia intrinseca”.

Il costante bisogno di Frazer di fornire spiegazioni uniformi a miti ed usanze di popoli antichi risulta quindi inefficace, così come i ragionamenti sulle manifestazioni rituali e la relativa cosiddetta “spiegazione storica”, né risulta credibile l’atto di applicare ai comportamenti umani spiegazioni simili a quelle utilizzate nelle scienze fisiche e meccaniche.

Un piccolo concentrato di tesi e teorie “critiche” agli enunciati frazeriani, dense di sostanza e di significato filosofico.

©, 2016

 

Please follow and like us:
0

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here