IL DISAGIO COME STRUMENTO CREATIVO

0

IL DISAGIO COME STRUMENTO CREATIVO

Non sempre il disagio è espressione di una condizione negativa. Può succedere che, nella vita di una persona, esso inneschi profondi processi di cambiamento. Perché questo si verifichi, bisogna attuare una lettura adeguata di quei segni (ansia, fobie, ossessioni, lievi o persistenti disturbi del ritmo sonno-veglia, attacchi di panico) che, se interpretati precocemente, non evolveranno in franca psicopatologia.

La lettura di questi segni può essere l’inizio di un cammino di cambiamento cui la persona può far fronte con la scoperta di parti di sé prima d’allora sconosciute, spinte in superficie dal malessere, o dal senso del “lutto” e della “perdita”. Il nostro inconscio – crogiuolo di pulsioni primitive e distruttive rimosse dalla “civiltà” – trova una via d’espressione attraverso il sintomo che, a un livello di consapevolezza maggiore, può essere la spinta al processo creativo. “Creatività” non è e non deve essere sinonimo soltanto di arte intesa in senso accademico. Creativi si può essere anche nel modo – rinnovato e rinnovante – di concepire i rapporti interpersonali, il lavoro, la famiglia, il tempo libero. Artisti, in un senso ampio, sono coloro che sanno modularsi con successo nelle varie e complesse situazioni quotidiane, facendo valere i propri diritti, concretizzando le proprie aspirazioni, senza prevaricare gli altri.

uno spunto di approfondimento può essere la lettura di questo libro: “creazione e mal-essere”, Autori Vari – Guerini e Associati, 1989

a cura di Marco Manzoni

Raboni, Proust

Perosa, James

Fusini, Kafka

Zigaina, Pasolini

Violi, Yourcenar

Sini, Nietzsche

Gay, Jung

Principe, Schumann

Bisicchia, Strindberg

Bodei, Hölderlin

Borgna, Zoja, Severino, Bo

©, 2012

Please follow and like us:
error0

Leggi o lascia un commento (i commenti potrebbero contenere alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito)

Commenta
Inserisci il tuo nome