ACCETTARE LA SEPARAZIONE 2 (CONSERVARE IL BUONO)

0
36

ACCETTARE LA SEPARAZIONE 2 (CONSERVARE IL BUONO)

Ma due amanti, sono davvero separati, quando si lasciano?

Il trauma della separazione fisica, porta con sé il lutto, e il bisogno della sua elaborazione.

Ci sono diverse modalità per elaborare il lutto, alcune “sane” “sagge”, altre meno.

Quelle meno sane, corrispondono a una demolizione morale del partner. Il parlarne male a tutti, fargli stalking o inviargli e-mail o sms insultanti. Questa modalità comunicativa, rende difficoltoso il distacco emotivo, quando proprio, paradossalmente, dà l’illusione che lo faciliti. Rovinare quanto di buono c’è stato, inoltre, non permette all’insultante di mantenere alta la propria autostima, in quanto, ciò, gli dà la percezione di avere “buttato via molto tempo” con una persona immeritevole, che non l’ha valorizzata. Valorizzare, invece, quanto di buono c’è stato, nonostante la rabbia e il dolore, ci permettono in primo luogo di valorizzare noi stessi.

… diffidare del partner che, a un nuovo incontro, parli male del o degli ex: lo farà al momento giusto anche di te, e non mostra autostima, pudore, rispetto (anche per sé).

La maniera saggia o sana di elaborare il lutto, è quella che ci fa accettare la separazione come necessaria per il bene di entrambi. In questa fase, sarebbe necessario sospendere l’astio e i giudizi negativi. Così facendo, andremo a recuperare la bellezza di un rapporto che ci ha regalato momenti bellissimi, e non solo, ce lo porteremo sempre dentro, come qualcosa di indimenticabile, puro, che non morirà mai. Così, paradossalmente, non perderemo mai la persona che abbiamo amato.

©, 2012

7f0aef074580595eb2631538353f6ef9_orig

Francesco Alberoni – ti amo

Please follow and like us:
0

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here