ROBERT CRAIS – ELVIS COLE COLLECTION

0
Robert Crais (Baton Rouge, 20 giugno 1953) è uno sceneggiatore e scrittore statunitense. Nato e cresciuto in Louisiana sulle rive del Mississippi, all'età di 15 anni si interessa alla letteratura cominciando a leggere e ad essere affascinato da scrittori come Dashiell Hammett, Ernest Hemingway, Robert B. Parker e John Steinbeck. Nel 1975 si trasferisce ad Hollywood, in California, dove diventa sceneggiatore di serie televisive fra cui Quincy, Hill Street giorno e notte, per cui è nominato ai premi Emmy, e Miami Vice. (Wikipedia)

ROBERT CRAIS

“ELVIS COLE COLLECTION”

Piemme, 2006

 

La scena si svolge a Los Angeles, fra le strade già battute dal miglior Chandler e isterici registi di Hollywood in cerca di irrisolti legami famigliari, disposti a pagare qualsiasi cifra pur di rivedere il figlio abbandonato in epoche non fortunate della loro vita professionale. Crais ci offre in queste pagine a tratti ciniche ma sempre molto divertenti uno spaccato ironico di vita americana, in bilico fra ottimismo esasperato e malinconia da whisky serale, descrivendo le vicende di un ottimo incassatore quale detective privato a nome Elvis Cole, una sorta di eroe fumettistico a metà strada tra Nick Carter e Philo Vance, mai del tutto vincitore, ma nemmeno perdente su tutta la linea, un perfetto melanconico personaggio californiano, amante delle belle donne, dei gatti e dei canyon solitari. La scrittura nervosa di Crais ben si adatta all’istrionicità dei personaggi, maneschi e prepotenti, dispotici e un tantino viziati dal benessere di una città opulenta, che vive sull’onda lunga dell’industria cinematografica, ma che conosce anche la povertà dei bassifondi e la solitudine di certa miseria che prolifera ai margini dei quartieri altolocati di città come Los Angeles, dove i poveri sono doppiamente poveri, e i ricchi doppiamente ricchi. Col tono sempre un po’ sopra le righe e scherzoso del più scafato degli allibratori, Crais ci fa simpatizzare anche coi più deteriori personaggi di questa America scalcagnata, che vive di sotterfugi, espedienti da bar di periferia, nello scenario sempre grandioso di un paese dalla profonda vocazione scenografica.

 

©, 2007

 

 

 

questa pagina contiene alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito.

 

Robert Crais

“ELVIS COLE COLLECTION” 

Piemme Publishing, 2006

The scene takes place in Los Angeles, the streets already beaten by the best Chandler and hysterical Hollywood filmmakers in search of unresolved family ties, willing to pay any price just to see her son abandoned in times not successful in their professional life. Crais gives us in these pages at times cynical but always entertaining an ironic glimpse of American life, poised between optimism and melancholy exasperated Whisky evening, describing the story of a great setter as a private detective named Elvis Cole, a kind of hero comics midway between Nick Carter and Philo Vance, never quite winning, but losing even across the board, a perfect Californian melancholy character, a lover of beautiful women, cats and lonely canyon. The writing is well suited nervous Crais all’istrionicità characters, Maneschi and domineering, overbearing and a bit spoiled by the welfare of a wealthy city that lives long in the wake of the film industry, but who knows even the poverty of the slums and the loneliness of certain misery that proliferates on the edges of high places neighborhoods of cities like Los Angeles, where the poor are doubly poor, and rich doubly rich. The tone is always a bit ‘over the top and playful most streetwise of the bookmakers, Crais makes us sympathize with even more deterioration of shabby characters of this America that lives of subterfuge, tricks bar in the suburbs, always great scenario of a country Deep theatrical vocation.

Automatic translation

Please follow and like us:
error0

Leggi o lascia un commento (i commenti potrebbero contenere alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito)

Commenta
Inserisci il tuo nome