PAT CONROY – BEACH MUSIC

0
Pat Conroy (Atlanta, 26 ottobre 1945 – Beaufort, 4 marzo 2016) è stato uno scrittore statunitense (Wikipedia)

PAT CONROY

“BEACH MUSIC”

romanzo

Bompiani, 2003

 

Pat Conroy è nato ad Atlanta (USA) nel 1945. Non mi stupisce l’origine sudista dello scrittore, in quanto le sue radici Southern Style le si ritrovano in quello stile tornito, gotico e melanconico delle sue pagine. E’ difficile non lasciarsi sedurre dal romanticismo di Beach Music, o de Il principe delle maree – altro suo famoso libro – da quella crepuscolare mescolanza di amore e morte e follia, che lui, come altri noti scrittori del Sud, sanno governare ad arte, ricreando nella mente del lettore un substrato di ricordi che, il più delle volte, afferiscono alla sua infanzia (un po’, da bambini, tutti abbiamo avuto a che fare con terrificanti eventi, con amori e delusioni cocenti, con quei sentimenti esaltanti e esagerati che fanno della nostra infanzia un luogo mitico, come mitico, per Conroy, è il suo nobile e remoto Dixie – Land).

Non voglio entrare nel merito della trama, essa non si distingue molto dagli intrecci – costruiti con grandiosità e precisione – di tanti altri, troppi bestseller americani, quanto piuttosto mettere l’accento sullo stile, sull’umanità delle pagine che ho letto. Si legge nella nota biografica dell’Autore che egli abbia avuto una educazione militare. Già, forse essa è presente anche nel libro, in una non ben precisata incapacità di esprimere i sentimenti se non con gesti esteriori, con una marzialità trattenuta delle emozioni, una sorta di maschile, machistica dolcezza che già abbiamo amato/odiato in Hemingway, che qui sembra un po’ aleggiare nelle atmosfere italiane, Romane/Veneziane del romanzo.

Non sostengo che Conroy abbia copiato Hemingway, ma è facile supporre che ne sia stato largamente influenzato, dato che Ernest ha insegnato a scrivere a intere generazioni di scrittori (compreso il sottoscritto).

Le scene di vita in quel Sud ricordato da lontano, l’adolescenza intatta come luogo mitico di un Dixie altero e nobile, sono tra le più belle pagine del libro, piene di natura selvaggia, selvaggia quanto l’animo dei personaggi descritti da Pat Conroy, in lotta con la vita, e loro stessi, con un passato che li perseguita, fantasmi che hanno il potere di attrarre nella trappola della continua reminiscenza, tra perdono e eterna vendetta.

©, 2009

 

questa pagina contiene alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito.

 

Pat Conroy

“BEACH MUSIC”

novel

Bompiani, 2003

Pat Conroy was born in Atlanta (USA) in 1945. No wonder the origin of the Southern writer, as its roots are found in the Southern Style turned that style, gothic and melancholy of its pages. It ‘hard not to be seduced by the romanticism of Beach Music, or The Prince of Tides – another of his famous book – from the twilight mixture of love and death and madness, that he, like other well-known writers of the South, they know to govern art recreating in the reader’s mind memories of a substrate that, in most cases, belong to his childhood (a little ‘, as children, we all had to deal with horrific events, loves and disappointments, bitter, with those exciting feelings and exaggerated that make our children a mythical place, like the mythical, to Conroy, is his noble and remote Dixie – Land).

I do not want to go into the plot, it does not differ much from the plots – built with grandeur and precision – of many others, too many American bestseller, but rather put the emphasis on style, humanity of the pages I read. Reads the biography of the author that he has had a military education. Yeah, maybe it is also present in the book, in an unspecified inability to express feelings than with external gestures, with a martial deduction of emotions, a sort of masculine, macho gentleness that we have loved / hated Hemingway, who here seems a little ‘flutter in the atmospheres Italian, Roman / Venetian of the novel.

Conroy is not that Hemingway has copied, but it’s easy to assume that they have been largely influenced, as Ernest has taught writing to a whole generation of writers (including myself).

The scenes of life at the South remembered from afar, as adolescence intact Dixie mythical place of a proud and noble, are among the most beautiful pages of the book, full of wild, wild as the soul of the characters described by Pat Conroy , struggling with life, and themselves, with a past that pursued them, ghosts who have the power to attract into the trap of continuing reminiscence, between forgiveness and eternal vengeance.

Automatic translation

Please follow and like us:
error0

Leggi o lascia un commento (i commenti potrebbero contenere alcuni collegamenti esterni il cui contenuto informazioneecultura.it ha verificato solo al momento del loro inserimento; informazioneecultura.it non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito)

Commenta
Inserisci il tuo nome