Ricattati i giornalisti a L’Unità

0

2.5.2017 – L’UNITA’. RICHIESTA DI CERTEZZE SUL PAGAMENTO DEGLI STIPENDI E SULLA DATA DELLA LORO EROGAZIONE. L’EDITORE CONDIZIONA IL PAGAMENTO AL RITIRO DI AZIONI DI PIGNORAMENTO PROMOSSE DA ALCUNE GIORNALISTE CHE HANNO VINTO CAUSE CONTRO L’AZIENDA. FNSI: “UN VERO E PROPRIO RICATTO”. UN ALTRO GIORNO DI SCIOPERO. – TESTO IN http://www.francoabruzzo.it/document.asp?DID=23232

 

ROMA, 2 maggio 2017 – “L’EDITORE DE L’UNITÀ HA ORMAI SUPERATO OGNI LIMITE. LA PRETESA DI CONDIZIONARE IL PAGAMENTO DEGLI STIPENDI AL RITIRO DI AZIONI DI PIGNORAMENTO PROMOSSE DA ALCUNE GIORNALISTE CHE HANNO VINTO CAUSE CONTRO L’AZIENDA NON HA NIENTE A CHE VEDERE CON LA NORMALE DIALETTICA SINDACALE, MA RAPPRESENTA UN VERO E PROPRIO RICATTO PERCHÉ PUNTA A IMPEDIRE ALLE LAVORATRICI IL LEGITTIMO RICONOSCIMENTO DI DIRITTI INDIVIDUALI”. A SOTTOLINEARLO È LA FEDERAZIONE NAZIONALE DELLA STAMPA IN UNA NOTA. “IL CONTENUTO DELLA MAIL INVIATA DALL’EDITORE AL COMITATO DI REDAZIONE DE L’UNITÀ NELLA GIORNATA DI OGGI, NELLA QUALE ALLA RICHIESTA DI CERTEZZE SUL PAGAMENTO DEGLI STIPENDI E SULLA DATA DELLA LORO EROGAZIONE L’EDITORE RISPONDE TESTUALMENTE ‘APPENA FATE RITIRARE IL PIGNORAMENTO DALLE VOSTRE COLLEGHE’ – CONTINUA LA Fnsi – È DA QUESTO PUNTO DI VISTA GRAVE E INEQUIVOCABILE. È AUSPICABILE CHE CHI HA ANCORA A CUORE LE SORTI DEL GIORNALE FONDATO DA ANTONIO GRAMSCI INTERVENGA IMMEDIATAMENTE E SENZA ALCUN INDUGIO. AI COLLEGHI DE L’UNITÀ, CHE HANNO PROCLAMATO UN ALTRO GIORNO DI SCIOPERO, LA SOLIDARIETÀ E IL SOSTEGNO DELLA FEDERAZIONE NAZIONALE DELLA STAMPA ITALIANA”. (ANSA).

Condividi l'articolo sui social

LASCIA UN COMMENTO