LARRY DOYLE – I LOVE YOU BETH COOPER

0
5

LARRY DOYLE

“I LOVE YOU BETH COOPER”

romanzo

Kowalski, 2007

Dall’Autore dei Simpson

Un adolescente americano, con mille problemi psicologici di identità e autostima, è perdutamente innamorato di Beth Cooper, compagna di banco nella scuola media che si accinge a lasciare, non prima di aver dichiarato, il giorno della consegna dei diplomi, a tutto il pubblico di genitori insegnanti e studenti, il suo amore per la splendida ragazza. Il risultato che ne consegue, è la tipica “storiella” U.S.A. piena di gag comiche che fanno sorridere, ma non ridere del tutto, in quanto l’umorismo di Doyle vorrebbe essere cattivo e corrosivo, ma spesso manca l’obiettivo, perdendosi in descrizioni comiche che fanno un largo uso di termini e descrizioni, ma, a mio avviso, mancano di quell’azione drammatica che è la vera forza motrice del comico. Il plot del romanzo, tuttavia, è solido – come per la maggior parte dei romanzi americani – e la storia narrata, malgrado l’intento comico non completamente riuscito, si legge come una tenera vicenda di ragazzini alle prese con i primi peli puberali e l’ingresso nel dorato mondo adulto. Tra i pregi di questo libro v’è, sicuramente, la claustrofobica e precisa descrizione dell’ambiente scolastico nella solita cittadina di provincia statunitense, ambiente che facilmente può covare odii e violenze tra studenti antagonisti. Beth Cooper è la classica miccia che innesca la bomba, inconsapevole amore idealizzato di un ragazzino troppo sfigato per poter ambire alla più bella della scuola. Questa storia è anche la storia di tutti Noi maschietti, alle prese, in quell’età così disastrata, con le Fate Morgane che ci diedero i primi, terribili batticuore, ed è un bel ritratto dell’adolescenza, età difficile e, per fortuna, irripetibile.

 

©, 2007

An American teenager, with a thousand psychological problems of identity and self-esteem, is hopelessly in love with Beth Cooper, companion bench in the middle school that is about to leave, not before he had declared the day of the diploma to the entire public Parents teachers and students, his love for the beautiful girl. The result that follows is the typical “story” USA full of gag comedy that make them smile, laugh, but not entirely, because the humor of Doyle would be bad and corrosive, but often missing the target, losing in comic descriptions that make heavy use of terms and descriptions, but In my opinion, lacking in that dramatic that is the true driving force behind the comic. The plot of the novel, however, is solid – as for most American novels – and narrated the story, despite the comic intent is not completely successful, reads like a tender story of children struggling with early puberty and hair ‘ entry into the adult world gold. Among the merits of this book is there, certainly, the claustrophobia and precise description of the school in the town of the province usual U.S. environment that can easily hatch odii and violence among students antagonists. Beth Cooper is the classic fuse that triggers the bomb, unconscious idealized love of a boy too sfigato able to aspire to the most beautiful of the school. This story is the story of all us boys, struggling in that age so devastated, with the Fate Morgane that gave us the first, terrible batticuore, and is a beautiful portrait of adolescence, age difficult and, fortunately, unrepeatable.

machine translation

Condividi l'articolo sui social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here